Direttiva sulla cogenerazione

La direttiva UE Atex stabilisce i requisiti di base che devono essere eseguiti da interi prodotti, quali sono i dati da utilizzare in aree a rischio di esplosione. Gli standard funzionalmente correlati con consulenza definiscono requisiti specifici. Nell'ambito dei regolamenti interni organizzati negli stati membri, vengono stabiliti i requisiti che non sono specificati né dalla direttiva né dalle norme interne. Le normative interne non possono essere diverse dalle disposizioni della direttiva, né possono avvicinarsi al rafforzamento dei requisiti imposti dalla direttiva.

La direttiva Atex è stata inscritta nell'appartamento per ridurre al minimo i rischi associati all'uso di qualsiasi materiale nelle regioni in cui può verificarsi un'atmosfera esplosiva.Il produttore ha una grande responsabilità nel determinare se un determinato prodotto è soggetto alla valutazione di consensi con motivi atex e per adattare un determinato articolo a queste parti.L'approvazione Atex è pubblicizzata per i prodotti che si trovano nell'atmosfera potenzialmente esplosiva. All'inizio, la zona di pericolo è un campo in cui le sostanze vengono rilasciate, utilizzate o immagazzinate che, in combinazione con l'aria, possono formare miscele esplosive. In particolare, liquidi, gas, polveri e fibre infiammabili sono idonei per la scuola di tali sostanze. Possono essere, ad esempio, benzine, alcoli, idrogeno, acetilene, polvere di carbone, polvere di legno, polvere di zinco.Raggiunge l'esplosione in modo efficace, quando una grande quantità di energia che fluisce da un'efficace fonte di ignizione arriva ad un'atmosfera esplosiva. Dopo che l'incendio è stato avviato, si procede a un'esplosione che costituisce una seria minaccia per la salute umana e la manutenzione.